Garcia, Barksdale e altre storie

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Jeff Fisher ha aggiunto un nuovo nome al proprio coaching staff. Si tratta di Jeff Garcia, che ha conteso fino alla fine a Chris Weinke il ruolo di QB coach, ed è stato nominato Offensive Assistant. Dopo la promozione di Frank Cignetti ad Offensive Coordinator e l’assunzione di Weinke come QB coach, l’ingaggio di Garcia come assistente offensivo inserisce all’interno del coaching staff una terza mente offensiva specializzata sui quarterback, segno che Fisher ha finalmente preso atto che il ruolo deve essere seguito per bene, ed i disastri combinati con Bradford non debbono essere ripetuti. Nick Foles e Sean Mannion avranno sicuramente un’ottimo staff che si prenderà cura di loro.
Jeff Garcia lo ricordiamo con piacere alla guida dei 49ers nei primi anni 2000, soprattutto in occasione della sua prima partita contro gli arieti del 21 novembre 1999, quando subentrò a Steve Stentrom e lanciò due intercetti, perse un fumble, venne sackato ben quattro volte dalla difesa gialloblu e venne inquadrato in panchina con lo sguardo spento del puglie groggy. Ah… bei ricordi quelli del GSOT!!!

Un rookie minicamp di "orientamento"

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Si è svolto nello scorso weekend il primo camp della stagione 2015 per i Rams. Si è trattato di quello che viene definito "rookie minicamp", durante il quale i nuovi giocatori selezionati nel draft e quelli firmati come free agent al termine dello stesso, fanno la loro prima apparizione nella squadra che li ha selezionati.
Si tratta spesso di un paio di giornate passate sul campo a fare un minimo di attività senza alcun tipo di pretesa (tranne che per quelle squadre che fanno anche dei piccoli scrimmage 11 vs 11 a velocità ed attrezzature ridotte che hanno il solo risultato di esporre i giocatori ad inutili rischi di infortunio come purtroppo successo alla prima scelta dei jaguars quest'anno).
Proprio per evitare questi rischi, Jeff Fisher ha definito questa due giorni più un "orientation camp", facendo tornare alla memoria le stazioni della Dharma Initiatives ed i filmati di orientamento ad ognuna di esse resi celebri dalla fortunata serie TV LOST oramai qualche annetto fa.
Per i Rams, si è trattato di riunire i draftati e di dare un volto ai nomi degli undrafted free agents che, anche quest'anno costituisconoi una folta schiera di giocatori con qualche prospetto interessante.

Due parole sul draft dei Rams

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Chi ci segue da tempo sa quanto poco ci piacciano le chiacchiere pre draft (e chi ci segue da poco lo avrà certamente intuito stante l'assoluta assenza delle stesse da queste pagine). Altrettanto poco ci piacciono i cosiddetti “Draft Grades” che tutti gli addetti ai lavori si impegnano a stilare dopo le scelte annuali dei rookies da parte delle franchigie NFL, essendo fermamente convinti che per giudicare una classe di draft siano necessari almeno due se non tre anni per vedere come i giocatori scelti si sono disimpegnati.
 
Di cosa parliamo, vi chiederete dunque, il giorno dopo il draft? Beh, qualche considerazione sulle scelte può certamente essere fatta senza bisogno di dare giudizi lapidari quanto frettolosi sulla bontà o meno delle stesse, pratica che tanto piace ai commentatori da ambo le parti dell'oceano.
Iniziamo con il dire che abbiamo apprezzato la prima scelta effettuata dal front office dei Rams. Sostenere che il reparto dei runningback fosse già a posto così è quantomeno superficiale, come analisi. I Rams avevano una buona profondità nel ruolo, ma certamente la qualità di un Gurley non era presente né in Mason, né in Cunningham né in Stacy. Anzi, proprio la profondità nel ruolo ha permesso di scegliere Gurley nonostante l'infortunio al ginocchio patito la scorsa stagione non gli permetterà, presumibilmente, di dare il suo contributo sin da subito. E' una scelta per il futuro che, se Gurley mantiene le promesse, sarà roseo, date le qualità mostrate al College da questo giocatore.
Non ci siamo nemmeno preoccupati particolarmente della mancata chiamata di un offensive lineman, anche perché l'esperienza recente ci ha dimostrato (ed i numeri a livello di lega lo confermano) che i tanto strombazzati uomini di linea “da primo giro” si rivelano solo dei contratti milionari a fronte di prestazioni sul campo mediocri. Ben vengano, quindi, i quattro giocatori di linea offensivi pescati nei giri successivi, con il dichiarato intento di ricavare almeno uno o due buoni giocatori dall'intero lotto.

Draft 2015 - Pick #9: Martin Ifedi, DE, Memphis

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Martin Ifedi, 6'3" 275

DE, Memphis 

Rankings
NFLDraftScout: #280 player overall, #25 defensive end. 7th round-free agent grade.
Nawrocki: #23 DE, not in top 150 players. Grade: 4.92, late draftable or priority free agent capable of battling for a roster spot.
Kiper: Not in top 300 players. Kiper ranked at least 30 DEs.  
Draft Countdown: #25 DE. Late-round / free agent grade. 
Sports Illustrated: #287 overall, #18 DE. 
Scouts Inc: #247 player overall. #21 DE. Grade: 40,  borderline draft prospect. 

Biography/Honors
2014: First team all-AAC. Started 9 games. 29 tackles, 9.5 tackles for loss, 2.5 sacks, 4 QB hurries, 2 pass breakups, 1 fumble recovery. School career sack record-holder with 22.5.
2013: First team all-AAC. Started all 12 games. 52 tackles, 14.5 tackles for loss, 11.5 sacks (2nd in team history), 3 QB hurries,  1 pass breakup, 1 forced fumble.

Draft 2015 - Pick #8: Bryce Hager, LB, Baylor

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Bryce Hager, 6'1" 234

LB, Baylor 

Rankings
NFLDraftScout: #171 player overall, #9 inside linebacker. Fifth-round grade.
Nawrocki: #9 ILB, not in top 150 players. Grade: 5.22, should make a roster and contribute on special teams.
Kiper: #158 player overall, #9 ILB. 
Draft Countdown: #185 player overall. Another #9 ILB. Late-round / free agent grade. 
Scouts Inc: #219 player overall. #9 ILB! Maddening consistency. Grade: 44,  borderline draft prospect. 
Sports Illustrated: #206 overall, #11 ILB. BOO! 

Biography/Honors
2014: All-Big "12" second team. Started all 13 games at middle linebacker. 114 tackles, 12 tackles for loss, 2 sacks, 9 QB hurries, two forced fumbles, and INT and a pass breakup.
2013: All-Big "12" second team. Started 9 games. 71 tackles, 2.5 tackles for loss, one sack, 10 QB hurries, 3 pass breakups and a 91-yard fumble return TD. Had 18 tackles in Kansas State game.

Statistiche

Utenti
5
Articoli
204
Web Links
7
Visite agli articoli
55572

Chi è online

Abbiamo 2 visitatori e nessun utente online