Finalmente un OL

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Arriva finalmente un offensive lineman dalla free agency per i Rams, che hanno messo sotto contratto Garrett Reynolds, guardia e tackle dei Detroit Lions 2014. Reynolds non è sicuramente il giocatore di spessore che ci si aspettava, ma visti i numeri della linea offensiva dei Rams in questo periodo, ogni giocatore può tornare buono.
Discretamente versatile, può giocare sia guardia che tackle entrambe le posizioni a destra, Reynolds venne draftato al quinto giro dagli Atlanta Falcons nel 2009, dove giocò fino al termine del suo contratto da rookie nel 2013. Nel 2014 venne acquisito dai Detroit Lions che prima lo tagliarono, poi lo ripresero in seguito a qualche infortunio di troppo in linea d'attacco.
Reynolds ha un paio di punti di contatto con i Rams. Nel suo periodo ad Atlanta, infatti, lavorò con Paul Boudreau, attuale coach della linea offensiva dei Rams. Inoltre Garrett è il nipote di Jack "Hacksaw" Reynolds, uno dei grandi linebacker dei Rams degli anni '70.

Arriva Fairley, ritorna Britt

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
L'ultima acquisizione in free agency da parte dei Rams è stata presentata con un simpatico siparietto ieri pomeriggio durante la conferenza stampa di presentazione del quarterback Nick Foles. In una sala stampa al completo come nelle grandi occasioni, Snead e Fisher si sono rivolti ai giornalisti dicendo che era venuto il momento di presentare Nick.  Il Nick che ha fatto la sua comparsa dietro i microfoni, però, non era Nick Foles, bensì Nick Fairley, il DT ex Detroit Lions che era in procinto di firmare il contratto annaule che lo legherà ai Rams per le stagioni 2015 e 2016. Finito il siparietto, Nick Foles è finalmente entrato in sala e Fairley è andato a firmare il contratto. Anche Fairley è un prodotto del draft 2011 come il LB Akeem Ayers messo sotto contratto l'altro ieri, e proviene da Auburn, una università a cui Snead e Fisher tengono molto, visto l'alto numero di giocatori provenienti da quel college scelti dalla coppia del front office.
Fairley rappresenta il sostituto ideale di Langford, più giovane e meno costoso, e dovrà conquistarsi un posto da titolare battendo la concorrenza di Michael Brockers (Donald ci sembra piuttosto saldo ed inamobivile dal suo posto di defensive tackle), oltre che la eventuale riconferma per la prossima stagione.

Ingaggiato il LB Akeem Ayers

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
Altro movimento in free agency per i Rams, che mettono sotto contratto il linebacker esterno Akeem Ayers. Ayers, un prodotto di UCLA draftato da Fisher al secondo giro del 2011, ultimo anno del baffo a Tennessee, dopo tre stagioni e mezzo a Nsahville si era accasato a New England a metà della stagione scorsa, in tempo per vincere il Super Bowl dello scorso 1 Febbraio.
Linebacker molto fisico a discapito della velocità, è un giocatore che ben si adatta alla filosofia difensiva di Gregg Williams, che ama linebacker potenti da mandare in blitz aggirando la linea avversaria. Molto produttivo sulle corse, paga la relativa lentezza in fase di copertura sui passaggi, e per questa caratteristica ben si allinea agli altri componenti del reparto linebacker dei Rams.
Akeem ha firmato un contratto da sei milioni di dollari per due anni, di cui tre milioni garantiti ed una serie di incentivi che potrebbe far arrivare la sua retribuzione fino a dieci milioni di dollari.

Scambio con gli Eagles: Bradford per Foles

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
L’era Bradford a St.Louis è oramai storia. Le voci che si erano nuovamente rincorse su un possibile interesse dei Rams per il quarterback dei Philadelphia Eagles Nick Foles sono state confermate ieri sera, all’inizio ufficiale della free agency, ma la sorpresa è stata sulla posta in palio. Foles arriva infatti a St.Louis in cambio di Sam Bradford, il tutto dopo le continue rassicurazioni di Fisher e Snead sul fatto che Bradford sarebbe stato il quarterback su cui puntare per il 2015 ed il suo pesante coinvolgimento nella scelta di Frank Cignetti come offensive coordinator. Oramai abbiamo imparato a non credere nemmeno alle virgole di quello che Fisher dichiara, soprattutto quando si parla di quarterback, e questa ne è l’ennesima riprova.
Bradford va a Philadelphia, ed anche i termini dello scambio sembrano rendere meno possibili i pettegolezzi secondo cui l’head coach degli Eagles Chip Kelly avrebbe acquisito Bradford per usarlo come merce di scambio per arrivare alle prime posizioni del draft e mettere le mani sul quarterback da Oregon Mariota. Infatti oltre allo scambio dei due giocatori, i Rams ricevono la scelta degli Eagles al quarto giro nel draft 2015 e quella al secondo giro del draft 2016, mentre Philadelphia riceve la scelta del quinto giro del draft 2015 dei Rams. Sembrerebbe poi, ma non c’è alcuna menzione di questo accordo nei comunicati ufficiali delle due squadre, che i Rams dovranno cedere una scelta del draft 2016 condizionata dal tempo di gioco di Bradford a Philadelphia: un terzo giro se Bradford non giocherà per nulla, un quarto giro se giocherà almeno metà stagione e nessuna scelta se supererà il 50% di presenze nel 2016.

Bye Bye a Scott Wells e Jake Long

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Così di colpo, i Rams si ritrovano praticamente senza linea d’attacco, dopo che il front office ha deciso di terminare i contratti del left tackle Jake Long e del centro Scott Wells. La decisione ha una sua logica, a cominciare dal fatto che così facendo i ams recuperano 12 milioni nel salary cap, e viste le risicate disponibilità finanziarie, è una bella boccata di ossigeno. Inoltre i due veterani sono reduci da diversi infortuni che non lasciano molto tranquilli sul loro futuro prossimo, anche in considerazione dell’età ormai non più verdissima.
Il rovescio della medaglia, però, è rappresentato dal fatto che ora la linea offensiva dei Rams può contare solamente su due titolari: il tackle di sinistra Greg Robinson e la guardia destra Rodger Saffold (anch’egli non proprio affidabilissimo dal punto di vista degli infortuni). Il tackle di destra Joe Barksdale, infatti, ha deciso di sondare il mercato alla ricerca di un contratto più remunerativo di quello che gli potrebbero offrire i Rams, e così farà anche la guardia sinistra Davin Joseph.
Si prospetta, quindi, un altro draft all’insegna della linea offensiva, perché la riserva di Wells, Tim Barnes, non sembra rientrare nei piani di Fisher e Snead, che non gli hanno proposto il rinnovo contrattuale, mentre le altre riserve Barrett Jones e Demetrius Rhaney sono due incognite, arrivando uno da due anni in cui è stato più in infermeria che in campo e l’altro da un infortunio al ginocchio a causa del quale ha passato tutta la stagione 2014 in injured reserve.

Statistiche

Utenti
4
Articoli
186
Web Links
7
Visite agli articoli
51254

Chi è online

Abbiamo un visitatore e nessun utente online