Singletary aggiunto al coaching staff

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Proprio nel giorno in cui viene a mancare il leggendario Buddy Ryan, i Los Angeles Rams hanno ingaggiato, per il proprio coaching staff, Mike SIngletary, che nella celeberrima difesa 46 dei Chicago Bears dell'85 guidata proprio da Ryan fu uno dei punti cardine assieme all'head coach dei Rams Jeff Fisher.
Nulla di certo sul ruolo specifico che Singletary andrà a ricoprire, in quanto si parla genericamente di "Defensive Advisor", ma vista la sua esperienza con i linebacker, sia come giocatore che come coach, presumibilmente andrà ad occuparsi maggiormente di quel reparto che, dopo la dipartita di Laurinaitis e lo spostamento di Ogletree al centro della difesa, potrebbe avere bisogno di un aiuto supplementare.
Singletary ha un buon passato da assistant coach, sebbene sia fuori dal football da ormai tre anni, anche se viene maggiormente ricordato, soprattutto dai tifosi Rams, per il disastro combinato proprio a San Francisco, quando dimostrò, se ancora ce ne fosse bisogno, che sovente un buon allenatore di reparto o assistente non necessariamente ha le capacità per diventare un capo allenatore.
Poichè questo non è il caso dei Rams (abbiamo già i nostri grossi problemi con il baffo, a dire il vero) possiamo stare relativamente tranquilli sull'impatto che potrà avere Singletary all'interno della squadra.
0
0
0
s2sdefault

Ingaggiati Thomas e Thompson

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
La free agency non è affatto finita a Los Angeles. Continuano le voci sul possibile ingaggio di Donte Whitner, alle quali si aggiungono quelle su Terrel Owens, il quale si è offerto ai Rams via twitter, ma al di là della fuffa giornalistica su presunte (più che reali) acquisizioni, il front office di Los Angeles ha messo a segno due colpi, mettendo sotto contratto Cam Thomas, defensive tackle ex Pittsburgh Steelers e San Diego Chargers, e Dylan Thompson, quarterback che lo scorso anno entrò a roster per i San Francisco 49ers dopo l'infortunio di Kaepernick ma non mise mai piede in campo.
Si tratta di due acquisizioni piuttosto interessanti. Thomas va a rimpinguare la linea di difesa, soprattutto per quel che riguarda le rotazioni interne, e va ad aggiungersi agli ingaggi di Quinton Colpes e Dominique Easley avvenuti nei mesi scorsi, ripristinando così una profondità in linea difensiva che lascia piuttosto tranquilli per la stagione a venire.
0
0
0
s2sdefault

Il Super Bowl torna a L.A.

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Il Super Bowl ritorna a Los Angeles dopo 48 lunghissimi anni grazie al nuovo stadio che i Rams stanno costruendo ad Inglewood con fine lavori prevista per il 2019. Due anni dopo, nel 2021, lo stadio ospiterà infatti l’edizione numero 55 della finale del campionato NFL. Due volte, in passato, Los Angeles ha ospitato l’evento clou della stagione: nel 1967, quando nell’edizione inaugurale i Green Bay Packers guidati da Vince Lombardi ebbero la meglio sui Kansas City Chiefs, e nel 1973, quando i Miami Dolphins sconfissero i Washington Redskins per completare la loro celeberrima Perfect Season. Entrambe le finali vennero giocate al Los Angeles Memorial Coliseum, proprio il campo dove i Rams giocheranno in attesa di poter inaugurare il nuovo stadio tra tre anni. Altre cinque volte (1977, 1980, 1983, 1987 e 1993) il Super Bowl venne giocato nell’area di Los Angeles, a Pasadena.
L’assegnazione del Super Bowl a Los Angeles era una cosa praticamente certa fin dall’annuncio del ritorno a casa dei Rams, anche perché il progetto dello stadio include anche una sorta di quartier generale della lega sulla costa Ovest. Assieme a Los Angeles 2021, sono stati assegnati anche i Super Bowl del 2019 che verrà giocato nel nuovo stadio degli Atlanta Falcons e del 2020, assegnato  a Miami dove il proprietario dei Dolphins sta operando una totale ristrutturazione dello stadio attualmente esistente.
0
0
0
s2sdefault

Draft 2016 - Pick #6: Mike Thomas, WR, Southern Miss

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ruolo: Wide Receiver College: Southern Miss – Classe: Senior

Età: 21 – Altezza: 6’1 (186 cm) – Peso: 193 (873 kg)

PLAYER OVERVIEW
College football's "other" Michael Thomas (not to be confused with the Ohio State pass-catcher), the Southern Miss wideout has been a consistent playmaker for the Golden Eagles this season with 62 catches, 1,201 receiving yards and 12 scores, including at least one touchdown in the final nine games the regular season.
STRENGTHS WEAKNESSES
 
STRENGTHS: Easy acceleration off the line and plant-and-go burst in his breaks, selling patterns with timing and creating separation at the stem. He has quick hands to snare without breaking stride.
WEAKNESSES: Needs to be more aggressive at the catch point and his pipe-cleaner frame will be the main question mark regarding his NFL future.
0
0
0
s2sdefault

Draft 2016 - Pick #5: Josh Forrest, ILB, Kentucky

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ruolo: Inside Linebacker College: Kentucky – Classe: Senior

Età: 21 – Altezza: 6’3 (192 cm) – Peso: 249 (113 kg)

PLAYER OVERVIEW
 
Forrest signed with UK as a wide receiver before making the transition to defense as a hybrid linebacker/safety as a true freshman. He flashed in limited duty the next two seasons but took off at inside linebacker in 2014, starting all 12 games and pacing the Wildcats with 110 tackles (including 63 solos), as well as eight tackles for loss and two interceptions.
His numbers dropped slightly in 2015 (93 tackles, six tackles for loss, 3.5 sacks and two interceptions) though with standout edge rushers Bud Dupree (Pittsburgh Steelers) and Za'Darius Smith (Baltimore Ravens) now in the NFL, opposing offenses were left to key on Forrest in 2015. His combination of agility and length (including 32 7/8" arms) turned heads at the Senior Bowl.
 
While perhaps lacking ideal instincts for inside linebacker, Forrest's production and intriguing traits could help him join his former teammates as a surprisingly early pick this spring.
 
 
STRENGTHS: Forrest still looks a bit more like a receiver (or tight end) than a traditional 'thumper inside linebacker. He sports a relatively lanky, athletic frame, and his best attribute may be his acceleration as Forrest's speed and aggression make him a nice fit in coach Mike Stoops' scheme and potentially in the NFL.
He possesses impressive burst and closing speed for his size once he locates the ball - traits which could intrigue special teams coaches. Flashes physicality in taking on blockers. Boosted his cause by impressing with his overall athleticism at the Senior Bowl, including when he was asked to attack as an edge rusher, showing an intriguing combination of burst and bend off the corner.
 
WEAKNESSES: He needs to develop greater functional strength to shed blockers and his relative inexperience at the position is clear on tape, as too often he's fooled by misdirection.
0
0
0
s2sdefault

Statistiche

Utenti
7
Articoli
192
Web Links
7
Visite agli articoli
58761

Chi è online

Abbiamo 4 visitatori e nessun utente online