Quinto anno: Brockers si, Barron no.

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Ad una settimana dalla deadline del 3 maggio, termine entro il quale le franchigie NFL debbono decidere se esercitare o meno l'opzione contrattuale del quinto anno, i Rams hanno deciso di avvalersi di questa opzione per il defensive tackle Michael Brockers, mentre con ogni probabilità non faranno lo stesso con la safety Mark Barron.
L'opzione del quinto anno è stata introdotta con il nuovo contratto collettivo del 2011, che limita i contratti per i rookie alla durata di quattro anni con la possibilità, appunto, di estenderlo automaticamente per un quinto secondo dei parametri precisi in base alla scelta spesa per selezionare il giocatore. Per un giocatore come Borckers, selezionato tra l'undicesima e la venticinquesima scelta del primo giro del draft 2012, ed in base al suo ruolo di defensive end, il salario minimo dovuto equivale alla media tra il terzo ed il venticinquesimo salario di un defensive end nel 2015. Tale importo, nel caso di Brockers, equivale a 6,146 milioni di dollari, che sarà quindi il suo salario per il 2016.

Il nuovo stadio di St.Louis / 2

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
In questi giorni si parla praticamente solo dell'imminente draft, ma sono giorni importanti anche per il futuro di alcune franchigie NFL. Dopo la presentazione da parte della municipalità di Carson (Los Angeles) del progetto per il nuovo stadio che dovrebbe ospitare Chargers e Raiders, il gruppo che sta cercando di mantenere i Rams a St.Louis ha presentato il proprio progetto alla NFL.
Il video che segue è un "fly-through" del nuovo stadio proposto a St.Louis. Indubbiamente bello ed affascinante ma, crediamo, con poche possibilità di essere realizzato.
 

Il calendario 2015

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
La NFL ha ufficializzato il calendario della stagione 2015, non solo fissando le date delle partite di preseason, molte delle quali non avevano ancora indicazione del giorno preciso di disputa, ma rendendo noto anche l'ordine con cui le squadre si affronteranno giornata per giornata.
La cosa che per prima balza agli occhi è che, finalmente, i Rams non finiranno più la stagione a Seattle come negli ultimi anni. Quest'anno gli arieti termineranno la stagione ospiti del nuovo Levi's Stadium di Santa Clara affrontando i San Francisco 49ers, mentre i Seahawka saranno chiamati ad inaugurare quella che potrebbe essere l'ultima stagione giocata a St.Louis ed all'Ed Jones Dome dai Rams.
Inizio piuttosto impegnativo con quattro partite tra le prime cinque da giocarsi con squadre reduci dai playoff 2015, con la settimana di pausa a chiudere questo "ciclo terribile" alla sesta giornata.
Nessun Monday Night o Sunday Night per i Rams ed una sola apparizione in primetime al giovedì sera contro i Tampa Bay Buccaneers alla quindicesima giornata.

Gli avversari della Preseason

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
La NFL ha ufficializzato il calendario preliminare della preseason, con gli accoppiamenti per le quattro settimane previste. I Rams apriranno in trasferta ad Oakland, nella sfida tra le squadre in lizza per il ritorno a Los Angeles, in un giorno compreso tra il 13 ed il 17 agosto.
La settimana successiva sarà la volta del Tennessee Titans, che ospiteranno i Rams ed il loro ex allenatore Jeff Fisher il 23 agosto in una partita che verrà trasmessa a livello nazionale in televisione.
L'esordio casalingo avverrà tra il 27 ed il 30 agosto contro gli Indianapolis Colts, mentre l'annuale Gobvernor's Cup contro i Kansas City Chiefs chiuderà la preseason nel weekend del 3/4 Settembre.
Proprio la partita contro i Chiefs potrebbe essere l'ultima partita di una rivalità regionale con Kansas City che non è mai realmente decollata, anche perchè in questi venti anni di permanenza dei Rams a St.Louis, le sfide con i rivali di stato si sono contate sulle dita di una mano, inregular season, e la Governor's Cup non ha mai davvero infiammato i tifosi dell'una o dell'altra squadra.
 

Tim Barnes torna a casa

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Al termine della stagione 2014 il centro di riserva Tim Barnes aveva terminato il proprio contratto con i Rams diventando un restricted free agent, e la franchigia di St.Louis aveva scelto di lasciarlo andare, senza nemmeno offrirgli il contratto minimo che le altre squadre eventualmente interessate a lui avrebbero dovuto superare in offerta per assicurarsi il giocatore.
Dopo una breve visita ai Kansas City Chiefs, risultata peraltro infruttuosa, Tim Barnes è tornato all'ovile, firmando un contratto per un anno a poco più di 700mila dollari, con bonus legati ai tempi di gioco per arrivare fino a circa un milione.
Barnes, già lo scorso anno la riserva di Scott Wells, dovrà giocarsi il posto presumibilmente con Barrett Jones, attualmente indicato dal coaching staff dei Rams come il centro titolare, e Demetrius Rhaney.
Nonostante il ritorno di Barnes la linea offensiva degli arieti continua ad essere il reparto che preoccupa di più in vista della nuova stagione. Dopo i fuochi d'artificio iniziali i Rams si sono praticamente fermati sul mercato dei free agents, risultando una delle squadre con meno trattative concluse dell'intera lega.

Statistiche

Utenti
5
Articoli
191
Web Links
7
Visite agli articoli
53009

Chi è online

Abbiamo 5 visitatori e nessun utente online