Finalmente in campo

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Con l’arrivo dei veterani, previsto per la giornata di oggi, inizia ufficialmente il camp dei Los Angeles Rams 2016, il primo dopo il ritorno in California. I rookie, guidati da quel Jared Goff su cui sono riposte quasi tutte le speranze per un futuro radioso per la franchigia di Stan Kroenke, sono già arrivati mercoledì, e domani è previsto il primo allenamento collettivo presso le strutture di Cal-Irvine, che ospiteranno il camp estivo dei Rams per i prossimi dieci anni.
La grande novità di quest’anno, a parte il cambio di location, ovviamente, è che potremo seguire il camp grazie alla miniserie televisiva Hard Knocks, che quest’anno ha deciso di puntare i propri riflettori proprio sui Rams. La trasmissione partirà il 9 agosto e prevede un totale di cinque episodi che ci accompagneranno dall'inizio del training camp fino all'inizio della stagione regolare, andando ad approfondire storie, personaggi e giocatori dei Rams 2016.
Oltre che andare ad assistere direttamente agli allenamenti, questa sarà l'occasione migliore per seguire i nostri beniamini da vicino durante tutto il camp estivo. Un'opportunità decisamente da non perdere.
0
0
0
s2sdefault

Rilasciato Nick Foles

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Non c'erano molti dubbi sul fatto che Nick Foles non avrebbe fatto parte del roster dei Rams 2016, ma con l'avvicinarsi del training camp non arrivavano notizie in merito ad una sua trade, nonostante l'interesse per l'ex quarterback dei Philadelphia Eagles non fosse proprio nullo. Evidentemente nessuno voleva spendere anche solo una scelta bassa per un giocatore che presumibilmente sarebbe stato libero prima dell'inizio della stagione, e così infatti è stato.
Ieri pomeriggio, a poche ore dall'apertura del training camp dei Rams a Irvine, il front office di Los Angeles ha comunicato di aver raggiunto un accordo con il giocatore per ridurre la parte garantita della rimanenza dei suoi due anni di contratto. In cambio di questa rinuncia del giocatore, i Rams hanno rescisso il contratto rendendolo free agent giusto in tempo per accasarsi con qualche altra franchigia e cominciare il camp altrove.
Foles era giunto alla corte di Fisher nello scambio che aveva portato a Philadelphia Sam Bradford ed il suo imponente residuo salariale. 
0
0
0
s2sdefault

Legends at the Dome

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
St.Louis ha ospitato, probabilmente per l'ultima volta, un evento legato ai Rams nel "fu" Ed Jones Dome. Isaac Bruce ha infatti organizzato per il weekend appena passato un evento memorabile chiamato "Legends at the Dome", che ha visto tutti i più grandi giocatori che hanno vestito la maglia dei Rams in questi 20 anni a St. Louis sfidarsi in una partita a flag football che ha divertito, e fatto venire qualche lacrima di commozione, i 10mila spettatori intervenuti.
C'erano quasi tutti i più grandi, Da Kurt Warner, ad Isaac Bruce (ovviamente) a Torry Holt, Orlando Pace, Aeneas Williams, Tony Horne, Az-Zahir Akim, Mike Jones, Ricky Prohel e tutto il gruppo del Greatest Show on Turf con la sola eccezione di Marshall Faulk e London Fletcher, che hanno a malincuore dovuto rinunciare a questa reunion per precedenti impegni.
In sideline si sono rivisti i due artefici del Super Bowl XXXIV, Dick Vermeil e Mike Martz, rispettivamente Head Coach e Offensive Coordinator dello squadrone del 1999, ma anche una leggenda come Jim Hanifan, nonostante i suoi 80 e passa anni e la sedia a rotelle, non ha voluto mancare.
La partita è stata spettacolare e divertente ed è stata appannaggio del team bianco condotto da Vermeil (con Warner e Bruce) per 56-49 nei confronti del team blu, condotto da Martz e che vedeva tra le proprie fila Marc Bulger come quarterback e Torry Holt come ricevitore.
Non sono mancati i numeri spettacolari, come la ricezione da 80 yard di Holt al primo gioco della partita, o come quella di Hakim che ha concluso affiancato da Holt proprio come nell'home opener del 2000 contro Denver, quando i Rams si presentarono di fronte al proprio pubblico per la prima volta da campioni del mondo.
Martz si è divertito con vari trick play, riuscendo anche a mandare in end zone la guardia Adam Timmerman. A ricevere c'erano anche giocatori come Jeff Wilkins e Sean Landeta che, in tutta la loro carriera, hanno sempre e solo preso a calci l'ovale.
Tra un divertimento ed un sospiro di nostalgia, l'evento è stato un grande successo per la gioia di giocatori e tifosi ma anche della Isaac Bruce Foundation, alla quale andranno tutti i proventi della manifestazione.
0
0
0
s2sdefault

Singletary aggiunto al coaching staff

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Proprio nel giorno in cui viene a mancare il leggendario Buddy Ryan, i Los Angeles Rams hanno ingaggiato, per il proprio coaching staff, Mike SIngletary, che nella celeberrima difesa 46 dei Chicago Bears dell'85 guidata proprio da Ryan fu uno dei punti cardine assieme all'head coach dei Rams Jeff Fisher.
Nulla di certo sul ruolo specifico che Singletary andrà a ricoprire, in quanto si parla genericamente di "Defensive Advisor", ma vista la sua esperienza con i linebacker, sia come giocatore che come coach, presumibilmente andrà ad occuparsi maggiormente di quel reparto che, dopo la dipartita di Laurinaitis e lo spostamento di Ogletree al centro della difesa, potrebbe avere bisogno di un aiuto supplementare.
Singletary ha un buon passato da assistant coach, sebbene sia fuori dal football da ormai tre anni, anche se viene maggiormente ricordato, soprattutto dai tifosi Rams, per il disastro combinato proprio a San Francisco, quando dimostrò, se ancora ce ne fosse bisogno, che sovente un buon allenatore di reparto o assistente non necessariamente ha le capacità per diventare un capo allenatore.
Poichè questo non è il caso dei Rams (abbiamo già i nostri grossi problemi con il baffo, a dire il vero) possiamo stare relativamente tranquilli sull'impatto che potrà avere Singletary all'interno della squadra.
0
0
0
s2sdefault

Ingaggiati Thomas e Thompson

Scritto da Massimo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
La free agency non è affatto finita a Los Angeles. Continuano le voci sul possibile ingaggio di Donte Whitner, alle quali si aggiungono quelle su Terrel Owens, il quale si è offerto ai Rams via twitter, ma al di là della fuffa giornalistica su presunte (più che reali) acquisizioni, il front office di Los Angeles ha messo a segno due colpi, mettendo sotto contratto Cam Thomas, defensive tackle ex Pittsburgh Steelers e San Diego Chargers, e Dylan Thompson, quarterback che lo scorso anno entrò a roster per i San Francisco 49ers dopo l'infortunio di Kaepernick ma non mise mai piede in campo.
Si tratta di due acquisizioni piuttosto interessanti. Thomas va a rimpinguare la linea di difesa, soprattutto per quel che riguarda le rotazioni interne, e va ad aggiungersi agli ingaggi di Quinton Colpes e Dominique Easley avvenuti nei mesi scorsi, ripristinando così una profondità in linea difensiva che lascia piuttosto tranquilli per la stagione a venire.
0
0
0
s2sdefault

Statistiche

Utenti
7
Articoli
195
Web Links
7
Visite agli articoli
60533

Chi è online

Abbiamo 7 visitatori e nessun utente online